La mia trend watcher trend setter style consultant life stylist cool hunter finger fooder bon ton specialist preferita – leggi Giulia – mi ha detto una volta che ai matrimoni non si va mai senza calze. (*)
L’ho presa in parola, e da allora mi sono sempre munita di calze, magari a rete perché i miei matrimoni sono stati quasi tutti d’estate, ma possibilmente stravaganti perché se un accessorio non si nota, tanto vale non metterlo.
La prossima settimana sono a un matrimonio, e ho un tubino nero con una stola damascata con disegni di pavoni. Ho battuto tutti i negozi dei dintorni a caccia di calze appropriate, ma essendo estate non è facile trovarne.

Ne ho comunque riportate a casa due paia… così adesso mi si apre un dilemma:
metto le calze avio (lo stesso colore degli “occhi” dei pavoni) che però hanno la rete larga e così mi tocca mettere le scarpe col tacco alto, che peraltro ho già messo a un altro matrimonio e mettono a repentaglio la sicurezza mia e di mio figlio ( 😉 )
– oppure –
metto le calze blu inchiostro, che sono un po’ più scure e contrastano con la filosofia dell’eccessivo (oltre che “sbattere” il tubino nero una volta che ho tolto la stola), che però hanno la rete più stretta e posso mettere i sandali, più appropriati alla stagione e col tacco più basso?

Mah… vi saprò dire…

(*) fra l’altro, al matrimonio successivo la Giulia in questione era a gambe nude… ma si sa, la trend setter è lei, e a noi comuni mortali tocca seguire!!! 😉

Annunci