Andare al mare (o in montagna, è uguale) per un giorno o per il weekend è uno spreco.
Più precisamente, è uno spreco:

  1. di tempo, perché ci si mette più ad andare e tornare di quanto ne rimanga per godersi la mèta;
  2. di energie, perché impacchetta spacchetta quando arrivi riimpacchetta riparti spacchetta e lava a casa mi pare una routine fin troppo onerosa (e tutto questo lievita in modo esponenziale se c’è di mezzo un bambino…);
  3. di risorse, perché tutta la benzina che si spreca in questo movimento potrebbe essere usata in modo più utile, credo;
  4. di ambiente, perché concentrarsi tutti nello stesso posto nello stesso momento credo che non faccia bene, né tantomeno le lunghe ore passate in coda (è mezzanotte e un quarto, e fuori da casa mia – leggi sulla strada del mare – stanno ancora passando le macchine in un treno continuo)
  5. di pazienza… ma come fate a farvi passare tutte quelle ore in coda?!?

…e di sicuro mi sono dimenticata qualcosa…

Annunci