1. perché non c’è nessuno che mi aiuta col mio bimbo… a parte mio marito, intendo, ma lui lavora 😉
  2. perché i miei genitori hanno una certa età (e mio padre anche problemi di salute) e sono figlia unica… perciò tocca a me correre se ce n’è bisogno
  3. perché nel breve periodo avere una persona che si occupasse della casa e di Giovanni per il tempo che serve (i.e. malattie che non gli permettono di andare al nido) sarebbe stato un tracollo economico
  4. perché ben che andasse sarei partita alle 7 e 1/2 di mattina per rientrare alle 2 e 1/2 col pranzo ancora da fare
  5. perché riesco a fare una cosa per volta: o il lavoro, o la famiglia
  6. perché non avevo la minima intenzione di portarmi a casa le rabbie/frustrazioni/problemi del lavoro e non essere serena con Giovanni
  7. perché non mi andava di concentrare tutte le cose da fare nel weekend
  8. perché comprare giocattoli che stanno a casa al posto mio non mi sembrava una buona alternativa
  9. perché voglio godermi mio figlio prima di scoprire che è diventato un adolescente ribelle
  10. perché, diciamocelo, ho anche delle alternative

Non so quale di questi motivi è il più importante… tutti insieme, credo.

Se volete saperne di più, ecco un articolo sul tema.

Annunci