Ho un rapporto molto controverso con la segretaria della pediatra di mio figlio. Nota bene: con la SEGRETARIA – la dottoressa è un’ottima persona, salvo che è sempre di fretta perché ha una montagna di assistiti. Per quello bisogna parlare prima con la segretaria.
La segretaria mi conosce bene, da quando non voleva farmi ricevere (ah sì, per andare dalla pediatra, qui, ci vuole l’appuntamento – perché i bambini notoriamente si ammalano a comando) e ho avvicinato la cornetta del telefono a Giovanni che piangeva come un disperato. (Per inciso: è stata la volta che abbiamo scoperto che aveva il reflusso, e che in quel momento piangesse perché gli avevo appena tolto il ciuccio è solo una coincidenza.)

Bene, Giovanni da due giorni respira con fatica, è piuttosto lamentoso e si sveglia molto spesso mentre dorme perché gli si tappa il naso. Ho chiamato la dottoressa perché gli desse un’occhiata: la domanda che mi è stata fatta è se “ha il fischietto”.
Cosa ne so io se ha il fischietto?!? Non ho mai sentito un bimbo “col fischietto”, quello che so è che Giovanni rantola, tossisce, russa, tira su col naso e tanti altri rumorini strani… e ogni tanto fischia pure, mi sa. Ma non basta, oggi non mi si riceve.
Faccio notare che nemmeno l’anno scorso aveva il fischietto(?) ma la bronchiolite sì, e me le sono anche sentite perché non l’avevo portato prima. Adesso mi pare che stia uguale.
Niente da fare. La dottoressa mi dice che c’è da comprare una medicina e fargli l’aerosol.

Avete presente cosa vuol dire fare l’aerosol a un bimbo di 14 mesi? Giovanni riesce a slacciarsi e togliersi le felpe, ultimamente, per non parlare dei cappellini, sciarpine ecc. L’aerosol non durerebbe 5 secondi, a meno di non legarlo tipo sedia elettrica, E NON HO INTENZIONE DI FARLO.
E’ possibile che non ci sia un’alternativa?!?

[Ah, per chi dice che dovrei cambiare pediatra: i pediatri nel mio distretto sanitario sono 3, hanno lo studio tutti insieme, e soprattutto UN’UNICA SEGRETARIA.]

Annunci