suv al centro commerciale
Al tipo del SUV con cui ho litigato stamattina al centro commerciale perché aveva parcheggiato esattamente sulla riga (vedi foto)…

Lo so, tu pensi che assieme al suv ti sei comprato il diritto di non saper fare i parcheggi (e le curve, e usare le marce, e i sorpassi, e le manovre in genere aggiungo io – sto parlando in generale, si capisce, ma sono sicura che anche tu rientri in buona parte di queste categorie anche se non posso testimoniare).
Lo so, pensi anche che su questi argomenti dovrei stare zitta essendo donna e con una macchina piccola.
Ma c’è un fatto che devi sapere:
lo dicono i sociologi, non io, che i suv sono acquisti compensatori.
Traduco: ti compri una macchina che ti sembra sicura perché non sei tu sicuro; ti compri una macchina alta per avere finalmente la sensazione di poter guardare gli altri dall’alto; ti compri una macchina grossa perché…… beh, te lo lascio immaginare.
E poi io ho una cosa che tu sicuramente non hai: la speranza che questa arroganza profonda dei cafoni ripuliti (definizione che, salvo la sua chiara connotazione regionale, si applica benissimo a buona parte del nordest), messa peraltro nelle cose piccole piccole come occupare 2 parcheggi al posto di 1, per mancanza di intelligenza e progettualità sufficiente a riuscire a metterla con successo nelle cose grandi – la speranza che questa arroganza, dicevo, un giorno finisca e si torni a vivere e sorridere liberamente.

(*humph* Magari questo sfogo non servirà a niente, ma almeno non te l’ho fatta passare liscia anch’io!)

Annunci