Lonely Polka Dot
Come avevo già annunciato qualche giorno fa, ecco la mia serie preferita delle mie magliette.
Ho cominciato a disegnarla quando Giovanni era piccolo, che spesso stava male e non c’era verso di metterlo giù, così passavo le giornate in casa… da sola.
La sensazione era quella di aver avuto una rete di contatti, di essere stata inserita in “qualcosa” e di non averlo più; una solitudine strana, quasi come se fossi senza identità.
Così è nata la serie di “Lonely Polka Dot”: un puntino sparisce dai pois, ed è d’improvviso “da qualche altra parte”… ecco quello che gli succede!
[Ah… è tutto in inglese… ma non è un problema, no?]

Annunci