Aiuto! Sono chiusa in casa con Gì da 3 settimane causa malattia (sua) – con una di pausa in mezzo, ma vi assicuro che è secondari –, con rare apparizioni di altri personaggi, quali:

  • mio marito (che arriva all’ora-che-volge-al-disìo, vale a dire le sei e mezza del pomeriggio, in cui Gì oscilla tra l’incazzato per la prolungata assenza e lo stanco morto con voglia di iniziare la sua routine serale bagnetto-cena-ninne e possibilmente finire a letto prima possibile)
  • i miei genitori (che avete presente quelli non-ti-preoccupare-lascialo-con-noi-e-vai-a-dormire-a-farti-una-doccia ecc.? Ecco: loro no. Arrivano carichi delle loro paranoie, litigi, tensioni, idee geniali sulla (dis)educazione di mio figlio, sbuffi alle mie regole ecc. ecc.
    Per darvi un’idea: oggi hanno fatto n°3 apparizioni da 10 minuti nella vita di mio figlio, lasciandolo ogni volta piangente e con l’eterna domanda: “Nonni?” Nella mia c’è stata un’apparizione più lunga, ma solo perché gli ho preparato il pranzo.)
  • qualche amico, vero toccasana in questo Grande Fratello quotidiano

Mi trovo a ringraziare le riunioni per l’iscrizione alla scuola materna e le visite dal pediatra…
VI PREGO, NOMINATEMI!

Annunci