Una lettera per E.

Lascia un commento

Inizio con un video, intanto:

(che è un’americanata, è vero, ma mi ha fatto muovere una lacrimuccia. E venire ancora più voglia di fare quella cosa di cui si sta parlando)

Ciao E.
quante cose avrei da dirti… niente di particolarmente indecente, intendiamoci, solo tante tante tante domande. E ho sempre più l’impressione che le domande le riserviamo ai bambini, e che fatte da noi grandi abbiano sempre qualcosa di ambiguo. Altro

Annunci

Rosario e chiavetta USB tutto insieme?

Lascia un commento


(È la terza volta che provo a scrivere questo post, e per sbaglio chiudo la finestra: vorrà dire qualcosa?)
Chissà a cosa ha pensato la designer Jeni Rodger quando ha disegnato questo gadget: un pellegrinaggio a Lourdes con fotoblog? un prete molto connesso? una cyber-suora? la GMG? Fatto sta che questo rosario-chiavetta USB, anche se è interessante e molto “corretto” come forma, ha un fondo di inquietante. Filtra anche i contenuti?

(via DesignSpotter)

Elusivo

Lascia un commento


(da Gapingvoid)

L’unica cosa

Lascia un commento

Non so che fine ha fatto, non so dove è andata ad abitare, non so chi c’è con lei, non so come la guarda chi ha vicino. Non so come raggiungerla.
Forse l’unica cosa utile, ma veramente utile, che posso fare per lei è pregare.

Gadget

Lascia un commento

Non credevo potesse esistere una cosa del genere – oggi all’iper ho visto una statuetta di Padre Pio su una specie di piedistallo nel quale sono inseriti 3 vasetti con delle piantine grasse.
Va bene che stavo cercando un regalo di Natale originale… ma questo mi sembra un po’ “oltre”! 😀
Ero di fretta, ma se ci ripasso ve lo fotografo.
(Per chi mi ha visto: ero quella che rideva da sola in mezzo alle corsie… adesso sapete perché!)

Cronaca verde

Lascia un commento

La Lega ha annunciato che il 29 settembre prossimo farà un pellegrinaggio alla chiesa di San Luca per protestare contro la costruzione della nuova moschea di Bologna.
Io, se fossi il parroco di San Luca, non gli aprirei.

Famiglia

Lascia un commento

dal Decreto “Apostolicam Actuositatem” – par.11

I coniugi cristiani sono cooperatori della grazia e testimoni della fede l’uno per l’altro, nei confronti dei figli e di tutti gli altri familiari. Sono essi i primi araldi della fede ed educatori dei loro figli; li formano alla vita cristiana e apostolica con la parola e con l’esempio, li aiutano con prudenza nella scelta della loro vocazione e favoriscono con ogni diligenza la sacra vocazione eventualmente in essi scoperta.

(la sottolineatura è mia)

Older Entries

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: